Il Portale degli Operatori Olistici

Medicina Quantistica, Naturopatia, Fiori Di Bach, Meditazione, Bowen, Arte Terapia, Psico Naturopatia, Autostima, Pedagogia e...

La nostra Missione

Struttura del corpo e postura, come migliorarla con il Rolfing

26 maggio 2017

Piedi e struttura del corpo

Vediamo quanto sono importanti i piedi e come nel Rolfing si lavora su di essi a beneficio di tutta la tua struttura del corpo.

Nell’articolo precedente, parlando di Rolfing, abbiamo fatto la metafora della casa, ovvero il tuo corpo e quindi di volerlo ristrutturare.

Ti renderai conto dell’importanza dei piedi, quali fondamenta su cui si regge tutta la struttura del corpo umano.

I tuoi piedi sono un vero e proprio gioiello di ingegneria civile.

Infatti non solo sorreggono la struttura del corpo che è in costante movimento, che è ben sette volte più lunga di loro dei tuoi piedi.

struttura del corpo
Pensa che i tuoi piedi da soli, contengono un terzo di tutte le ossa del corpo umano.

Ad oggi, per quanto la cibernetica e la meccanica abbiano fatto enormi progressi, sono ancora molto lontani dal realizzare un robot con dimensioni e struttura del corpo simili alle nostre.

Ed inoltre, che abbia anche lontanamente la nostra capacità di movimento armonioso nello spazio.

Inoltre i piedi rappresentano il tuo contatto con la terra.

Contatta Angelo Bigontina

Ed è grazie al loro appoggio e supporto che riesci a mantenere la posizione eretta, che è una delle caratteristiche fondamentali che ci distingue da tutti gli altri mammiferi.

Perché i piedi da soli, mantengono tutta la struttura del corpo

Infatti in italiano si usa correttamente dire stare in piedi, piuttosto che stare eretti.

Un buon supporto ti garantisce più stabilità sia a livello fisico, quindi di struttura del corpo, che a livello psico emotivo.

Lo sanno bene le persone che studiano comunicazione o che devono parlare in pubblico.

In quanto uno dei punti fondamentali per riuscire a trasmettere sicurezza a livello inconscio, è proprio attraverso una struttura del corpo stabile e ben ancorato a terra.

Altrettanto consapevoli della loro importanza sono i cantanti.

Sanno benissimo che è proprio dalla terra, attraverso i piedi, che va presa la spinta per far uscire al meglio la loro voce.

Avere dei piedi funzionali e liberi da restrizioni è sicuramente un requisito essenziale per garantire a tutto il resto della tua struttura del corpo, un buon funzionamento.

Mi piace dire spesso: ”è inutile continuare a fugare e ritoccare le crepe del terzo piano, se prima non si sono stabilizzate bene le fondamenta”.

postura struttura del corpo
Ne consegue che indipendentemente da dove abbiamo un problema fisico, se prima non mi assicuro di avere ottimizzato al meglio il respiro e subito dopo il buon funzionamento dei piedi, poco conta il resto del lavoro.

Perché il respiro è alla base della vita ed è fondamentale nel Rolfing ed i piedi sorreggono la tua struttura del corpo, sia da fermo che in movimento.

Pensa alla gravità.

Immaginala come una forza che ti spinge dall’alto verso il basso.

Risulta istintivo riorganizzare la struttura del corpo in direzione opposta e quindi dal basso, ovvero i piedi, verso l’alto, cioè la testa.

Ed è proprio per questo motivo che nella seconda seduta di Rolfing mi concentro sulle fondamenta e quindi sui piedi e le gambe.

Cercando di ridare mobilità a tutte le ossa dei piedi e sciogliendo eventuali accorciamenti tessutali, dovuti principalmente alle calzature.

Sin da piccolissimi incominciamo ad indossare le scarpe che, avvolgendo tutto il piede, impediscono ai vari compartimenti tendinei ossei, di muoversi liberamente durante la camminata.

Queste restrizioni, con l’andare degli anni, riducono enormemente la normale mobilità plantare.

Resta chiaro che le scarpe sono necessarie, per non dire indispensabili ai giorni nostri.

In quanto nella nostra società il terreno su cui ci muoviamo è prevalentemente rigido.

Le scarpe assolvono una funzione urto assorbente, essenziale per ridurre le sollecitazioni alla colonna vertebrale.

Quello che consiglio è di camminare scalzi ogni qual volta ce ne sia l’occasione.

Come per esempio in casa o sui prati durante l’estate.

piedi benessere
Questo per permettere ai piedi di mantenere almeno la memoria di come dovrebbero articolarsi nello spazio in condizioni naturali.

In generale ho notato la tendenza nelle persone a trascurare i loro piedi o per lo meno a tenerli in scarsa considerazione rispetto ad altre parti del proprio corpo.

Probabilmente questa attitudine, è da attribuirsi al fatto che i nostri cinque sensi sono concentrati sulla testa.

A parte il tatto che ovviamente coinvolge tutto il corpo.

Se ci pensi bene anche il nostro sistema sociale non li valorizza per nulla i piedi.

Infatti quando si parla di estetica, ci si occupa quasi esclusivamente del viso, dei capelli, delle unghie e del corpo.

Mentre i piedi sono quasi un ornamento delle scarpe, che invece sono messe in primo piano.

Un altro aspetto che dimostra lo scarso interesse per il benessere dei nostri piedi è proprio il design delle scarpe, che generalmente non rispetta la forma anatomica del piede che ospitano.

Ricordando che i piedi reggono l’intera struttura del corpo

Infatti sono strette davanti e dietro, e larghe al centro.

Mentre all’opposto, i piedi sono stretti dietro, si restringono ulteriormente al centro e poi vanno ad allargarsi con gradualità verso le punte.

Per non parlare poi delle scarpe coi tacchi, che non sono adatte alla nostra struttura del corpo.

Nonostante siano entrate a forza nei nostri parametri di bellezza, sono un vero e proprio marchingegno di tortura per chi le indossa.

danni tacchi a spillo
Inoltre, da un punto di vista biodinamico generano delle enormi ed inutili tensioni a tutta la struttura del corpo, soprattutto alle caviglie e alla colonna vertebrale.

È solo una volta che avrai preso coscienza del valore e dell’importanza dei tuoi piedi, che potrai rimetterti pienamente a contatto con la terra e radicarti al meglio.

La seconda seduta di Rolfing serve a guidarti ed agevolarti in questo processo di riappropriazione dei tuoi piedi, richiamando la tua attenzione verso una maggiore percezione delle tue estremità con la terra.

Una volta che sarai tornato con i “piedi per terra”, sarà possibile proseguire con il resto della ristrutturazione, dai vari compartimenti corporei.

Per concludere riporto la bellissima metafora: “l’uomo che è come un albero, tanto più le sue radici scenderanno in profondità e tanto più i sui rami potranno espandersi verso il cielo”.

Ovvero, tanto più siamo radicati e stabili e tanto più riusciremo ad esprimere le innumerevoli potenzialità del nostro meraviglioso corpo umano.

I piedi sono alla base della struttura del corpo e del Rolfing

Lascia un commento