Il Portale degli Operatori Olistici

Medicina Quantistica, Naturopatia, Fiori Di Bach, Meditazione, Bowen, Arte Terapia, Psico Naturopatia, Autostima, Pedagogia e...

Cromoterapia ed effetti dei colori primari e complementari

20 aprile 2017

Cromoterapia e caratteristiche dei colori

Nella Cromoterapia i colori hanno un ruolo fondamentale, come abbiamo visto nel precedente articolo.

I colori si suddividono in colori caldi YANG, quindi rosso, arancione e giallo, che stimolano l’attività – tonificazione ed i colori freddi YIN, azzurro, indaco o blu e violetto, che inducono al rilassamento – dispersione.

In mezzo ad essi vi è il verde, il colore dell’equilibrio per eccellenza.

peter mandel
I 2 colori cardine, massimo Yang – Rosso e massimo Yin – Blu, sono i più potenti per tonificare o disperdere, utilizzati nella Cromoterapia al posto degli aghi d’oro e d’argento dell’agopuntura.

Le malattie Yang, con calore, dolore acuto ed infiammazione, andranno trattate con colori Yin, mentre quelle Yin, da freddo e mancanza di energia, trattate con colori Yang.

Il Rosso attiva il Sistema Nervoso Simpatico, mentre il Blu il Parasimpatico.

Contatta Lia Veneziani

I colori Primari sono quelli che non si ottengono dalla mescolanza di altri colori

I colori primari della luce sono il rosso, il verde ed il blu – viola.

Sovrapponendo fasci di luce verde e viola di uguali proporzioni si ottiene la luce bianca, sintesi additiva.

Viceversa mescolando fasci di luce rossa e verde otterremo una luce gialla, dal rosso più l’indaco avremo il magenta e dal verde e azzurro otterremo il turchese.

crompuntura
Invece i colori primari dei pigmenti, usati nella pittura, sono il rosso magenta, il blu ciano ed il giallo.

Amalgamando i colori primari in uguale proporzione otteniamo il nero (sintesi sottrattiva).

Dall’unione di 2 colori primari, si ottengono i colori secondari: il rosso e il giallo danno l’arancione, il giallo e il blu il verde, il rosso e il blu il viola.

Secondo la “Legge di armonia dei colori” di Goethe, come ogni cosa in natura, i colori tendono a completarsi coi loro opposti o complementari.

Rosso col verde (giallo + blu),

Giallo col viola (rosso + blu),

Blu con l’arancione (rosso + giallo).

Come abbiamo visto il colore primario col suo complementare hanno in sé tutti e 3 i colori primari.

Miscelando un colore col suo complementare in parti uguali, si ottiene il grigio, un non colore che fa un risettaggio.

cromoterapia
Per Rudolf Steiner nei colori sono presenti forze spirituali.

Il Giallo è espansivo, irradiando dal centro rappresenta lo Spirito, la luce del giorno.

L’Azzurro Blu è introverso, centripeto, irradia dai margini vero l’interno rappresentando la sfera Divina, ma anche la notte passiva Yin.

Il Rosso è fermo ed omogeneo, ha un’azione centrifuga che si espande verso l’esterno.

L’uomo istintivo primitivo aveva 2 forme di reazioni alla vita:

Attacco, quindi caccia, conquista, possesso, emoglobina, trasporto di ossigeno nel sangue: rappresentato dal Rosso

Difesa, ovvero conservazione, natura rassicurante, produzione di energia tramite la clorofilla: rappresentato dal Verde

Nella Cromoterapia la coppia di colori complementari Arancione e Blu, si usa per lavorare sulle problematiche del Sistema Endocrino Ormonale.

Quella di Giallo e Viola sul Sistema Tossico, infine Rosso e Verde sul Sistema Degenerativo, il più compromesso.

La Cromoterapia usa il potere dei Colori e della Luce

Lascia un commento