Il Portale degli Operatori Olistici

Medicina Quantistica, Naturopatia, Fiori Di Bach, Meditazione, Bowen, Arte Terapia, Psico Naturopatia, Autostima, Pedagogia e...

Come eliminare il giudizio negativo ed abbracciare la tua bellezza

20 maggio 2017

Abbandona il tuo giudizio negativo ed abbraccia la tua Essenza

In questo articolo parleremo di quanto influisce il tuo giudizio negativo nella qualità della tua Via.

Per cominciare, Bentornata! Hai fatto l’esercizio allo specchio del quale ti ho parlato lo scorso articolo?

Come ti sei sentita? È cambiato qualcosa in te?

Oppure ci sono ancora alcune resistenze che non ti permettono di accedere alla tua meravigliosa essenza?

Mentre ti guardavi allo specchio durante l’esercizio sulla autostima, quali erano i tuoi pensieri?

“ah che brutta che sono, come sono invecchiata, che occhi tristi”, etc?

Questi sono tipici esempi di giudizio negativo.

giudizio negativo rabbia
Quindi è importante che tu risponda a queste domande.

Perché ti permettono di connetterti con te stessa, renderti conto di dove sono i tuoi blocchi, dove ti stai limitando.

E di darti la possibilità di trasformare la tua vita facendola diventare felice ed appagante.

Contatta Federica Vomiero

Ricordati che stare bene dipende solo da te: “nonostante” e non “a condizione che”!

In questo terzo articolo ti svelerò il secondo essenziale segreto per sentirti bella, che è un imperativo assoluto:

Sospendi il giudizio negativo ed attiva quello Positivo!

Sì cara mia, sospendi il giudizio negativo.

Sospendi tutto quel blaterale mentale, che non fa altro che abbassare le tue vibrazioni e tirarti verso il basso.

Giudicare negativamente gli altri è bruttissimo, giudicare negativamente te stessa è tremendo!

giudizio negativo autostima
Il giudizio per definizione, è una valutazione fatta su persone o fatti, quindi può essere positivo o negativo.

Tutti noi siamo abituati a giudicare, sia bene che male e lo facciamo sempre.

Un bel film, un libro noioso, una donna brutta, un uomo affascinante e così via.

Siamo stati abituati a farlo.

Sin da piccole, la mamma, la nonna, la suora o la maestra ci dicevano:

“Sei una bambina cattiva” oppure “Sei stupida” o “Che bella bambina!” e così via.

Abituati ad esprimere un giudizio negativo o positivo sul nostro modo di essere e sulle nostre azioni.

Questi giudizi probabilmente, sono diventati da una parte un limite, che oggi non permette di vivere la vita pienamente oppure un potenziale, che ci regala la possibilità di esprimerci al massimo.

Si legge ovunque e si dice da millenni, quanto importante sia sospendere il giudizio per essere felici.

Per mia esperienza personale, sia come donna che come Counselor, ho constatato che l’essere umano non riesce a non giudicare, è più forte di noi.

Siamo talmente tanto imbrigliati nel giudicare qualsiasi cosa, che avere l’intenzione di smettere significa molto probabilmente mancare l’obiettivo.

Visto che di default tutti noi giudichiamo e facciamo fatica a non farlo, scegliamo consapevolmente di esprimere solo giudizi positivi.

In modo tale che la nostra mente si acquieti e sia contenta, perché così essa può continuare ad avere il suo “cibo preferito”, definiamolo così.

Ed in quel cibo vi nascondiamo delle pillole di felicità, sotto forma di giudizi positivi.

Quindi, da oggi in poi smetti di portare la tua attenzione su ciò che non ti piace di te stessa e metti il focus su ciò che invece ti piace e “giudichi” positivamente.

E se d’istinto ti viene da pensare che non c’è nulla che ti piace di te, sappi che è matematicamente impossibile.

Altrimenti non saresti viva!

Fallo subito: prendi carta e penna o pagina word e tastiera e scrivi almeno 10 qualità sia fisiche che caratteriali.

Cercale, pensale, guardale.

Pensa a quelle tue qualità che gli altri ammirano ed alle quali tu non credi. Mi raccomando: sia fisiche che caratteriali.

Pensa alla tua vita di tutti i giorni.

E se mentre le cerchi, la tua mente ti fa vedere i tuoi limiti e difetti, allora parlaci, parla con la tua mente.

pensiero positivo
Si esatto, parla proprio con lei e dille:

“Grazie mente che mi fai vedere quello che non mi piace di me, ma ora sto facendo un altro lavoro.

Voglio trovare i miei pregi e le mie qualità. Ti chiedo di aiutarmi”

So che può sembrare strano.

Magari ti sentirai poco normale mentre parli con la tua mente, ma va bene così, l’importante è che funzioni!

In questo articolo ci concentriamo sui tuoi pregi e sulle tue qualità.

Nel prossimo invece, vedremo come affrontare quelle parti di te che non ti piacciono proprio, che ti fanno soffrire.

Ti insegnerò come trasformare la tua percezione nei confronti di ciò che non ti piace di te stessa.

Comprenderai che il sentirsi belle, l’accettazione e la sospensione del giudizio, fanno tutti parte di una grande universo che si chiama consapevolezza di te stessa.

Tornando a noi. Il giudizio negativo abbassa la tua autostima, limita le tue potenzialità e non ti permette di accorgerti delle opportunità che la vita di offre ogni giorno.

Ricordi la modella di successo alta 1.56 cm?

Se si fosse fossilizzata sul giudizio negativo nei confronti della sua altezza, non avrebbe mai tentato di realizzare il suo sogno.

Ogni volta che esprimi un giudizio negativo su qualcosa di te che non ti piace, ti allontani da te stessa.

Ed avrai sempre più bisogno che gli altri ti riconoscano per quello che fai.

L’amore che ricevi non ti basterà mai, ti sentirai insicura e fragile.

Il giudizio negativo ti porta a rassegnarti e quindi a vivere passivamente ciò che ti accade.

Mettendo nelle mani del mondo esterno la tua vita.

Ricordati: il potere di sentirti bella, di essere felice e di sentirti amata è solo dentro di te!

autostima bellezza
Smettere di esprimere un giudizio negativo, non significa fare finta che un difetto non ci sia.

Oppure ignorare una situazione che ti fa star male e fare finta che non esista.

A volte anche le esperienze o le situazioni negative si dimostrano molto utili, perché ci fanno vedere ciò che non vogliamo vedere di noi stesse.

Se per esempio una persona si comporta in maniera aggressiva con te, anziché lasciar correre a briglie sciolte il borbottio del giudizio negativo, chiediti: “Quale parte di me vuole farmi vedere questa persona?”

Probabilmente sei anche tu una persona aggressiva.

Oppure, se tendi ad essere molto accondiscendente, dentro di te si nasconde della rabbia repressa che vorrebbe uscire.

Se ti limiti a al giudizio negativo, non riuscirai mai a cogliere l’insegnamento e l’opportunità di cambiamento che ogni esperienza e ogni persona ti porta.

Quando giudichi negativamente l’espressione del tuo viso cambia, diventi corrucciata, seria e ciò che sprigioni è negatività.

Se ti dovessi guardare allo specchio in quel momento, che cosa vedresti?

Bellezza? Non ne sono tanto sicura.

Quindi, se vuoi sentirti bella, accetta ogni parte di te e del tuo corpo.

E sospendi il giudizio negativo.

Parti da te, prima che dagli altri. Perché la relazione che abbiamo con il mondo esterno è un riflesso della relazione che abbiamo con noi stesse.

Accettati, amati e sentiti bella, così che l’accettazione, l’amore e la bellezza facciano parte della tua vita.

Il tuo giudizio negativo ti allontana da te stessa, l’accettazione e l’amore ti permettono di abbracciare la tua bellezza

 

Lascia un commento