Il Portale degli Operatori Olistici

Medicina Quantistica, Naturopatia, Fiori Di Bach, Meditazione, Bowen, Arte Terapia, Psico Naturopatia, Autostima, Pedagogia e...

Autostima, Amore ed Accettazione di se stesse

2 aprile 2017

Autostima ed accettazione come base per il tuo cambiamento

Nello scorso articolo ti ho parlato di autostima femminile, di bellezza e ti ho spiegato la differenza tra essere belle e sentirsi belle.

Come ti sei sentita dopo aver letto l’articolo?

Come vivi il tuo aspetto fisico?

Che tipo di relazione hai con te stessa, con il tuo corpo e con la tua anima?

Come vanno le tue relazioni affettive? E quelle professionali?

Sei felice?

federica vomiero
Sentirsi belle è uno stato interiore e coinvolge non solo i tuoi sensi, ma soprattutto la consapevolezza che hai di te stessa, delle tue qualità e dei tuoi valori.

Quindi anche la tua autostima.

Sentirsi bella significa camminare per la strada con la schiena diritta, consapevole della tua unicità.

Sentirsi bella significa avere relazioni soddisfacenti, sane e che ti fanno stare bene.

Contatta Federica Vomiero

In questo secondo articolo ti svelerò il primo dei tre segreti che ti permetteranno di sentirti bella e quindi di accedere a quel tuo spazio interiore dove si trovano tutte quelle qualità che probabilmente hai dimenticato di avere.

Riprenderti quelle qualità ti permette di vivere una vita più felice, appagante e realizzata. E di accrescere la tua autostima.

Ti faccio una domanda: cosa significa per te Accettazione?

Leggendo questa parola, che cosa ti viene in mente? Vedi delle immagini? Senti delle parole?

Provi delle emozioni o sensazioni fisiche?

Te lo chiedo perché è importante che tu sia consapevole del significato che ha la parola Accettazione.

Accettarti così come sei è il primo indispensabile ed essenziale passo per aumentare la tua autostima, sentirti bella, volerti bene e stare bene con te stessa.

Ogni giorno incontro molte donne che confondono l’accettazione con la rassegnazione:

“Ho le gambe grosse, che ci posso fare”

“Non sarò mai alta come una modella…”

consapevolezza corpo
“Non mi piace il lavoro che faccio ma me lo tengo stretto, sai con i tempi che corrono è già tanto avere un lavoro!”

La mia relazione non funziona, lui non è abbastanza dolce, premuroso, generoso, è troppo diverso da me, non è fedele… Ma io lo amo tanto e quindi va bene così”

E mentre mi raccontano sospirano, socchiudono gli occhi o guardano in basso, chiudono il corpo e fanno quelle smorfie tipiche di chi sta pensando “Eh va bene dai, pazienza”

Se ti sei rispecchiata in una o più frasi, probabilmente stai scambiando l’accettazione per rassegnazione.

La rassegnazione è un atto passivo che implica subire qualcosa dall’esterno che sia un partner, una situazione, il nostro corpo, il lavoro, la famiglia.

Rassegnarsi significa uccidere la propria anima che invece ha voglia di vivere, limitandosi a sopravvivere sperando che “succeda qualcosa”.

Quando ti rassegni stai mettendo nelle mani di qualcun’altro o qualcos’altro, comunque fuori di te, il potere di gestire la tua vita, la tua felicità e il tuo benessere e la tua autostima

Accettazione invece è un gesto attivo o meglio pro attivo, perché implica una scelta consapevole e ben precisa.

Assumerti la responsabilità di te stessa, della tua vita e della tua felicità.

Includere per trascendere, ovvero prima di compiere qualsiasi cambiamento è importante imparare ad accettare l’attuale situazione.

Quando tu compi il gesto di accettare stai mettendo nelle TUE mani il potere di  accrescere la tua autostima, gestire la tua vita, la tua felicità e il tuo benessere.

consapevolezza-fiducia
Se per esempio, sei bassa di statura e limiti la tua vita per questo, limiterai anche il tuo immenso potenziale interiore!

Se lo accetti e lo accogli con amore, è probabile che dentro di te si apra la visione di quante opportunità tu abbia, nonostante la tua statura.

Il tuo modo di vivere cambierà da “farò, al sarò, all’avrò a condizione che: faccio, sono, ho nonostante la realtà è…”

Ho conosciuto una modella bravissima, stra pagata e richiesta non solo in Italia ma anche negli Stati Uniti.

Quello che mi ha colpito di lei è stata la sua autostima, il suo entusiasmo, la sua positività e la sua intraprendenza!

Una forza della natura alta la bellezza di…. 1.56! Sì sì, è proprio così!

Come ha fatto?

Semplice: ha accettato il limite dettato dalla sua statura mettendo un probabile “difetto” in secondo piano rispetto ad altri suoi pregi e qualità, trasformando la sua vita professionale.

Se si fosse fermata al limite dell’altezza probabilmente avrebbe messo da parte il suo sogno di bambina. Ma non l’ha fatto.

Accettare te stessa, accettare chi sei e accettare il tuo corpo, ti spalanca la porta al meraviglioso mondo della libertà e delle opportunità infinite.

Nel momento in cui inizi ad accettare quello che tu reputi un difetto, un limite o una situazione che non ti piace, immediatamente inizi anche a volerti bene.

La tua autostima e la fiducia in te stessa cresce.

Volerti bene sul serio, con i gesti e non solo a parole.

Volerti bene significa guardarti con gli occhi dell’amore.

Significa respirare ogni volta che ti senti perduta e infelice, metterti nei panni di chi hai davanti e vedere non solo quello che non funziona ma ricordarti anche di tutti gli aspetti positivi della tua relazione.

Volerti bene significa accettarti, esattamente così come sei.

Perché se tu non ti accetti, come puoi pretendere che ti accettino gli altri?

Se non ti senti bella, come puoi pretendere che gli altri ti vedano bella?

Se non ti vuoi bene, come puoi pretendere che gli altri te ne vogliano?

Tu sei ciò che pensi, vedi e senti di te.

La tua autostima, le tue relazioni affettive, professionali e famigliari sono condizionate da questo.

Sii consapevole.

Inizia subito. Guardati allo specchio e rimani in silenzio per qualche minuto.

donna-bellezza
Lascia che qualunque pensiero ti trapassi la mente, senza trattenerlo o giudicarlo.

Solamente guardati negli occhi.

Porta una mano sul cuore e di a te stessa “Ti voglio bene“!

Continua a guardarti, qualunque sensazione o emozione tu stia provando.

Alcune persone si commuovono, altre provano rabbia, altre ancora distolgono lo sguardo.

Va bene così, qualunque cosa accada ACCETTALA.

Perché se c’è significa che in questo momento fa parte di te e di un ricordo che pulsa ancora dentro di te.

Ogni sensazione, emozione, pensiero che provi è legato ad un ricordo conscio o inconscio. Sempre.

Iniziare ad accettare quello che senti significa regalarti la preziosa possibilità di scoprire cos’è e quindi di trasformarlo in un seme che farà germogliare la pianta della tua felicità e della tua piena realizzazione.

Ci sono aspetti di te che probabilmente non puoi cambiare, come l’altezza, la costituzione, esperienze infantili, momentaneamente un lavoro o una relazione che non funziona.

Accettare ti permette di cambiare te stessa nei confronti della situazione, di cambiare il tuo modo di affrontarla e di percepirla.

Di accrescere la tua autostima, la fiducia e la considerazione che hai di te stessa.

Sei bella così come sei! E il giorno che te ne renderai conto, la tua vita cambierà.  Te lo prometto.

Accettarti con Amore fa crescere la tua autostima e le tue potenzialità

Lascia un commento